Sul Gender nelle scuole non solo il ministro Giannini, ma anche quello della Salute!

Il ministro della Pubblica Istruzione, che tanto si affanna a rassicurare i genitori che l’ ideologia gender non entrerà nelle scuole in realtà
“ predica bene, ma razzola male” e con lui altri ministri.

È notizia pubblicata dall’ Osservatorio sul Gender della nuova Bussola quotidiana:

A lezione di gender
23/09/2015

Dal 25 al 28 settembre Viareggio ospiterà la VII edizione del Festival della Salute che verrà inaugurato dal Ministro della Salute Beatrice Lorenzin. Ovviamente non poteva mancare una parte dedicata alle scuole e sempre ovviamente non poteva mancare una lezione, rivolta agli alunni delle scuole secondarie di secondo grado, su omosessualità, transessualismo, “omofobia” e identità di genere. Si legge nel programma : “L’intervento si struttura come presentazione delle tematiche dell’identità di genere, dell’orientamento sessuale e della discriminazione omotransfobica nella nostra società. Verranno spiegati ed approfonditi, in modo interattivo con gli studenti, i concetti più importanti relativi al mondo LGBT, in particolare quelli riguardanti gli aspetti di salute fisica e psicologica delle persone transessuali e transgender: che cosa significa vivere questa condizione, quali sono i percorsi che una persona può affrontare per il cambiamento, quali sono i servizi sanitari che se ne occupano, le leggi che tutelano le persone LGBT, e quali possono essere le problematiche più frequenti che si incontrano, per quanto riguarda l’aspetto individuale, sociale, relazionale e dei diritti”. Chi terrà l’incontro? Due psicologi dell’Associazione Consultorio Transegenere e il presidente della stessa. La salute passa anche nel cambiar sesso, verrà insegnato ai piccoli discenti.

Non bastava il ministro dell’ istruzione, adesso ci si mette anche quello della salute!
Genitori attenti e meditate.
dqy  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.