Preghiera in preparazione alla Pentecoste

23 Maggio 2021: Solennità di Pentecoste. Festa e Preghiera. Vieni Santo  Spirito!

Con il santo Crisma hai unto, Signore, la mia fronte
nel grande giorno del mio Battesimo e della mia Cresima.

In quel gesto c’era il segno visibile
Che il tuo Santo Spirito era già in me disceso
Ed io ero venuto il suo tempio.

Fa’ che ogni giorno
Vive e rinnovi questa presenza del tuo santo Amore in me
Così che possa seguire il tuo insegnamento.

Se un bambino non segue l’insegnamento della madre
E non obbedisce a lei
Non ama sul serio sua madre.
Così sono io se non osservo la tua legge,
se non seguo la tua parola,
se non resto sempre in comunione con te.

Fa’, o Signore, che non contristi mai il tuo Santo Spirito
Allontanandomi dai tuoi comandamenti.
Amen

 

 

Preghiera ai Santi Gioacchino e Anna per avere un figlio

13782067_1798395790447201_4576549170190282944_n

Cara Sant’Anna che provasti come me la sofferenza della mancata maternità, della sterilità che ti fa guardare con dolore e desiderio i figli altrui e tu San Gioacchino che per quaranta notti e quaranta giorni supplicasti l’aiuto di Dio in lacrime, preghiere e digiuni, per darti un figlio, insegnaci a chiedere la grazia; la vostra intercessione insieme a quella della vostra vergine Figlia e del vostro diletto Nipote, santificano le nostre preghiere. Santi Gioacchino ed Anna, potenti intercessori presso Dio, con grande fiducia invochiamo il vostro aiuto affinchè il Signore renda fecondo il nostro amore, santificato dal Sacramento del matrimonio e conceda anche a noi la gioia di un figlio. Aiutateci affinchè insieme alla creatura che il Signore ci donerà possiamo sempre lodare e ringraziare Dio, origine e fonte di vita. Amen

O Cristo glorioso (preghiere in preparazione alla Pasqua)

«O Cristo glorioso!
Influsso segretamente diffuso in seno alla Materia, e Centro sfavillante in cui si congiungono le innumerevoli fibre del Molteplice.
Potenza implacabile come il Mondo e calda come la Vita; o Tu la cui fronte è di neve, gli occhi di fuoco, i piedi più scintillanti dell’oro in fusione.
Tu, le cui mani imprigionano le stelle; Tu che sei il Primo e l’Ultimo, il Vivente, il Morto ed il Risorto;
Tu che raccogli nella Tua esuberante unità tutti i fascini, tutti i gusti, tutte le forze, tutti gli stati;
sei Colui che il mio essere invocava con un’aspirazione vasta quanto l’Universo.
Tu sei veramente il mio Signore ed il mio Dio».
«Racchiudimi in Te o Signore!».

(Teilhard de Chardin scienziato , paleontologo e geologo, e sacerdote gesuita)

 

Pasqua cristiana e Pasqua ebraica: significato religioso e rituali

Preghiera in preparazione alla Pasqua

 

Che la Pasqua sia per tutti una memoria spiritualmente eversiva.
Solo allora questa allucinante vallata di tombe che è la terra, si muterà in serbatoio di speranze.
Chi spera, cammina: non fugge.
S’incarna nella storia, non si aliena.
Costruisce il futuro, non l’attende soltanto.
Ha la grinta del lottatore,
non la rassegnazione di chi disarma.
Ha la passione del veggente,
non l’aria avvilita di chi si lascia andare.
Cambia la storia, non la subisce.
Ricerca la solidarietà con gli altri viandanti,
non la gloria del navigatore solitario.
Chi spera è sempre uno che “ha buoni motivi”,
anche se i suoi progetti
portano sempre incorporato
un alto tasso di timore.

(Don Tonino Bello).

 

Settimana Santa - Pasqua 2021 • Studio Legale Antoci Avvocato a Nicolosi