Riflessione per il venerdì Santo

Allora come tutti i morenti, cominciò a ripensare la sua vita. Tutta la sua vita a Nazareth
Si rivedeva nel corso della sua esistenza.
E si chiedeva come aveva potuto farsi tanti nemici?
Era una follia. Come era riuscito a farsi tanti nemici?
Era una follia. Era una sfida …
Era la grande festa della salvezza del mondo.

Quelli della città, quelli dei sobborghi, quelli delle campagne.
Tutti quelli che erano lì erano venuti.
Come si erano radunati?
Come a una festa.
A una festa odiosa.
I braccianti, gli uomini di fatica.
I mercenari, i benestanti.
Il sommo pontefice, i principi dei sacerdoti.
Gli scrivani, cioè gli scribi.
I farisei e i sadducei.
Voi cristiani sapete perché:
egli era venuto ad annunciare il Regno di Dio.
E tutta quella gente aveva ragione.
Tutta quella gente non si era sbagliata
Era la grande festa della salvezza del mondo.
Soltanto che era lui a pagarne le spese.

Ch. Peguy

Buona Pasqua, il Venerdì Santo al tempo del Coronavirus. Le IMMAGINI da condividere su Facebook e WhatsApp | StrettoWeb

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.