Racconti per il mese di maggio: La rassomiglianza.

Un missionario viaggiava su un veloce treno giapponese ed occupava il tempo pregando con il breviario aperto. Uno scossone fece scivolare sul pavimento un’ immaginetta della Madonna. Un bambino, seduto di fronte al missionario, si chinò e raccolse l’ immagine. Curioso, come tutti i bambini, prima di restituirla, la guardò. “ Chi è questa bella signora?”, chiese al missionario?

“È … mia madre”, rispose il missionario, dopo un attimo di esitazione. Il bambino lo guardò, poi riguardò l’ immagine, “Non le assomigli tanto”, disse. Il missionario sorrise: “Eppure, ti assicuro che è tutta la vita che cerco di assomigliarle, almeno un po’”. ( da: mese di maggio per bambini di B. Ferrero-  LDC)

Riflessione

Assomigliare a Maria …

Tutti i figli assomigliano ai loro genitori. Assomigliare a Maria vuol dire accogliere in noi Gesù, portare in noi Gesù. Portarlo agli latri, come ha fatto Maria visitando Elisabetta. Rimanere uniti a Gesù, come i tralci ala vite, come ha fatto Maria dall’ annunciazione al Calvario. Lasciare che lo Spirito del Signore risorto, che è lo stesso che ha riempito Maria nel Giorno dell’ annuncio dell’ Arcangelo Gabriele,. Operi in noi e ci renda degli “umili servi del Signore”, esattamente come lo è stata Maria. Così anche noi potremo cantare le grandi opere di Dio, come Maria ha fatto nel bellissimo cantico del Magnificat. (dqy)

Preghiera

Maria, trasparenza di Dio, rendici sempre più somiglianti a Te nel dire di sì al Signore, nell’ accettare il suo progetto su di noi, nella preghiera, nella lode, nella Carità, nell’ umiltà e nella fedeltà! (dqy)

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.