Preghiera per le vittime dell’ attentato a Nizza

 

Signore,
le piante, trascorso l’ inverno,
producono dall’ interno foglie,
fiori e frutti
a mo’ di vestito;
e anche i fiori del campo,
in quella stagione,
escono dal seno della terra
ed essa si ricopre e si riveste
e l’ erba cresce come i gigli dei campi.

Rivesti dei colori della vita
senza fine
questi nostri fratelli,
che la violenza cieca e omicida
di chi uccide in nome di Dio
ci ha tolto.

Possano i loro occhi
rallegrarsi della tua Luce
che riscalda e non si spegne mai.

E a noi, che stiamo attraversando
regioni oscure e dolorose,
dona quel conforto e quella speranza
che le parole umane
non possono dare.

(dqy)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.