La fede nasce dall’ ascolto …

Ora, come invocheranno colui nel quale non hanno creduto? Come crederanno in colui del quale non hanno sentito parlare? Come ne sentiranno parlare senza qualcuno che lo annunci? ( Rm 10,14)

La fede si alimenta con l’ ascolto della Parola di Dio. Non è una trovata personale.(…) Si ode l’annuncio di ciò che non si è veduto. Si ode quanto Cristo ha detto del Padre. Si ode attraverso la parola della Chiesa. Certo noi

 in quanto creature siamo già orientati verso Cristo, come la realtà, che viviamo. Il nostro buon senso, quando c’è, la nostra intuizione, la nostra disposizione ad amare, il nostro progresso umano, già contengono di per se stessi molto del Cristo. Non possiamo, però, fidarci assolutamente di ciò che siamo, della nostra evoluzione, della pura e semplice ragione, tutto ha bisogno di essere illuminato, toccato e trasformato dalla rivelazione, perché la nostra intuizione può sbagliare. Il Vangelo ha sempre qualcosa di inatteso, ci obbliga a pensare e ripensare continuamente in modo diverso: ci rende nuovi! ( liberamente tratto da: Pregare Giovane – LDC )

 

Signore, accresci la nostra fede e fa’ che la nutriamo con l’ assiduo ascolto della  tua Parola, sia personale che comunitario, con un’ intensa comunione fraterna, con la partecipazione piena e consapevole all’ Eucaristia!

Amen.

 ” Questi è il Figlio mio, l’ amato: Ascoltatelo” …( Mc 9,7)

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.