Dell’ amore verso Dio …

 

L’amore è sollecito, sincero e devoto; lieto e sereno; forte e paziente; fedele e prudente; longanime, virile e sempre dimentico si sé: chè se uno cerca se stesso esce fuori dall’ amore.
L’amore è attento, umile e sicuro; non fiacco, non leggero, , né intento a cose vuote; sobrio, casto, costante, quieto e vigilante nei sensi.
L’amore è sottomesso, basso e disprezzato ai suoi occhi propri; devoto e grato a Dio. In Dio confida e spera sempre, anche quando non lo sente vicino, perché non si vive nell’amore senza dolore. Colui che non è pronto a soffrire ogni cosa e ad ubbidire al suo Diletto, non è degno di essere chiamato uomo d’amore; questi deve abbracciare con slancio tutte le avversità e le amarezze per il suo diletto, senza da ciò deflettere, qualsiasi evenienza si frapponga.

Dall’ imitazione di Cristo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.