Non soli, ma abitati dalla Trinità

 

Sto attraversando, Signore, una difficile stagione della vita. Tutto mi appare offuscato come un cupo giorno invernale. Nonostante questo ho dentro di me una grande pace, perché non mi sento né solo, né abbandonato, ma abitato da te Padre, di me innamorato, da Te Figlio, di me salvatore, da te Spirito santo, di me santificatore.   Mi inginocchio davanti a voi “ miei Tre” per contemplare e adorare, per lodare e ringraziare, perché tocco con mano come nel profondo mistero della Santissima Trinità ha dimora la mia felicità.
Possa davvero ogni giorno vivere e camminare come lode e gloria della Santissima Trinità realizzando ad ogni passo gioiosa e profonda comunione con i fratelli che mi passano accanto e con tutta la natura creata che dovunque ammiro. Amen

( Averardo Dini)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.