BEATITUDINI !

 

Ci arrabbiamo a più non posso

per innalzare il nostro potere di acquisto

perché – ce lo ripetono continuamente –

ogni problema si risolve comprando la cosa giusta.

E tu affermi: “Beati i poveri!”

 

Rimaniamo affascinati dalle immagini di persone

In perfetta forma fisica, dall’ aspetto seducente, dal sorriso smagliante

e coltiviamo il sogno di vivere sempre in perfetta salute.

E tu  ci dici: “ Beati gli afflitti!”

 

Ci schieriamo dalla parte dei più forti,

di quelli che riescono a spazzare via ogni resistenza,

ogni opposizione, dei vincenti, insomma,

di quelli che riescono a far valere i propri diritti a muso duro.

E tu proclami: “Beati i miti!”

 

Ammiriamo le persone tutte d’un pezzo

che non scendono a patti, a compromessi,

che non sono mai arrendevoli

e sembrano estranee a qualsiasi debolezza e fragilità.

E tu affermi: “ Beati i misericordiosi!”.

 

Mostriamo  la nostra considerazione

a quelli che raggiungono sempre i loro scopi,

percorrendo ogni strada, lecita o illecita,

praticando ogni astuzia e inganno.

E tu dici: “Beati i puri di cuore!”

 

E poi, come se tutto questo non bastasse, nella categoria dei beati

collochi anche i perseguitati per causa della giustizia,

gli operatori di pace, quelli che vengono insultati e calunniati

solo perché credono in te …

 

Queste tue parole buttano letteralmente all’aria

i principi della nostra vita,

fanno crollare a terra tanti castelli di sabbia

e ci ricordano che la felicità, quella vera,

tu l’ accorderai proprio a tutti quelli

che noi abbiamo compatito e considerato dei “poveretti”,

ma che per Dio, il Padre tuo, sono veri figli del Regno.

( R. Laurita in: A Servizio della Parola, 2002)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.