10 insegnamenti di padre Pio per dare una scossa alla tua vita

“Se il demonio non dorme per farci perdere, la Madonna non ci abbandona neanche un istante”

Erede spirituale di San Francesco d’Assisi, padre Pio da Pietrelcina è stato il primo sacerdote a ricevere le stigmate della crocifissione. È noto in tutto il mondo come “il frate stigmatizzato”.

Padre Pio, a cui Dio ha dato doni e carismi particolari, si è impegnato con tutte le sue forze per la salvezza delle anime.

Le tante testimonianze sulla grande santità del frate arrivano fino ai giorni nostri, accompagnate da sentimenti di gratitudine. Le sue intercessioni provvidenziali presso Dio sono state per molti motivo di guarigione del corpo e di rinnovamento dello spirito.

Ecco alcuni insegnamenti di padre Pio che scuoteranno la vostra vita:

1. Non ti curare del domani, pensa a fare il bene oggi.

2. Se Gesù ci rende così felici in Terra, che sarà nel Cielo?

3. Se la paura ti angoscia, dì come San Pietro “Signore, salvami!” Egli stenderà la mano: stringila forte e cammina allegramente.

4. Cerca di fare sempre il meglio: oggi meglio di ieri, domani meglio di oggi.

5. Se il demonio non dorme per farci perdere, la Madonna non ci abbandona neanche un istante.

6. Quando perdi tempo disprezzi il dono di Dio, il regalo che Egli, infinitamente buono, affida al tuo amore e alla tua generosità.

7. Siate come piccole api spirituali, le quali non portano nel loro alveare altro che miele e cera. La vostra casa sia tutta piena di dolcezza, di pace, di concordia, di umiltà e di pietà per la vostra conversazione.

8. Opera il bene, ovunque, affinché chiunque possa dire: “Questo è un figlio di Cristo”. Sopporta tribolazioni, infermità, dolori per amore di Dio e per la conversione dei poveri peccatori.

9. Un convertito espresse il timore di cadere di nuovo. Padre Pio gli disse: “Io sarò con te. Pensi, figlio mio, che lascerei ricadere un’anima che ho sollevato? Vai in pace e abbi fiducia”.

10. Chi ha tempo non aspetti tempo. Non rimandiamo al domani ciò che oggi possiamo fare. Del bene di poi sono riboccanti le fosse…; e poi chi dice a noi che domani vivremo? Ascoltiamo la voce della nostra coscienza, la voce del real profeta: “Oggi se udirete la voce del Signore, non vogliate otturare il vostro orecchio”. Sorgiamo e tesoreggiamo, ché solo l’istante che fugge è in nostro dominio. Non frapponiamo tempo fra istante ed istante, ché questo non è in nostro possesso.

Felipe Aquino
Traduzione dallo spagnolo a cura
di Roberta Sciamplicotti / Aleteia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.