Lettera ai genitori dei Cresimandi.

 

Cari genitori

Domenica prossima sarà un giorno importante per i vostri figli, ma anche per tutti noi, che li abbiamo seguiti in questi anni con l’affetto e la fiducia che, con l’aiuto del Signore, crescendo riusciranno a fare del bene nella loro vita ed essere un po’ “ benedizione” per gli altri!

In questa fiducia noi li affidiamo al Signore! Proprio come qualcuno che parte per un viaggio. Gli sono state fatte le ultime raccomandazioni, lo abbiamo aiutato a mettere lo zaino sulle spalle e lo guardiamo allontanarsi mentre gli occhi si fanno umidi e viene un nodo in gola e lo stomaco si chiude.
Affidati al Signore Gesù e allo Spirito Santo, continueremo a pregare per loro, ma anche per voi perché non pensiate che tutto sia finito.

L’età in cui stanno entrando è complessa, anche se sembra prevalere la superficialità, l’ essere a volte un po’ fuori, il prendere tutto con approssimazione, oppure il rinchiudersi in se contestando tutto e tutti, cercando di fuggire una realtà che sentono difficile e non riescono a decifrare nella sua complessità!
Hanno necessità di punti di riferimento credibili. È qui, dove voi non potete mancare, non trascurando l’aspetto spirituale. È bello che i nostri ragazzi sappiano fare tante cose, avere tante competenze, ma se noi non offriamo loro nient’altro, se neghiamo l’aspetto spirituale, ci occupiamo dei dettagli dell’esistenza.
In talune culture, il processo di questo centro spirituale è semplicemente chiamato: “Imparare a essere umani”. Per noi questo centro è una persona: Gesù Cristo e il Vangelo, noi abbiamo cercato di farglielo scoprire, ma ora tocca a voi continuare quello che abbiamo iniziato!
Tocca a voi continuare a riempire di significato quelle parole che loro hanno sentito in questi anni di cammino. Parole come: Dio, Padre, Gesù, Amore, Perdono, Attesa, Speranza, Perdono, Messa, Spezzare il pane, Sacrificio, Dono, Risurrezione, Vita Eterna.

Sì caro genitore tocca proprio a te, anche se hai dei dubbi riguardo alla fede, se in fondo non credi mica tanto, se sei in una situazione familiare che è quella che è … devi continuare ad accompagnare tuo figlio, spetta a te perché sei genitore … alla fine ci sei tu, non puoi delegare, ma sempre chiedere aiuto!

Anche per voi la nostra preghiera! Possiate con l’aiuto del Signore, guidati dallo Spirito Santo far scoprire la bellezza di credere in Gesù!
Con tanti di voi abbiamo fatto un pezzo di strada assieme, vi sono grato, vi affido tutti al Signore della Misericordia, della vita e della Speranza, vi benedico con affetto e … grazie della vostra pazienza!

qy diac.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.