L’ Islam e l’ omosessualità, atteggiamenti contrastanti.

 

Il Corano condanna severamente l’ omosessualità maschile, con la pena di morte, mentre tace sull’ omosessualità femminile, praticata negli harem e nelle saune per sole donne. A fronte di un Iran sciita, che non ammette deroghe, l’ Islam sunnita è invece molto più tollerante, alimentando un frequentato turismo sessuale in questo senso.

Dove trova fondamento questa tolleranza sunnita?

“Accanto al Corano, i sunniti, seguono una Tradizione, la Sunna, appunto, costituita da migliaia di frammenti detti hadith. Questi riportano, tramandati per secoli oralmente, una parola, un detto, un atto, un silenzio del profeta. (…) Ebbene, c’è un hadith (il 12669, detto Detto Musnah Amad) del quale non parlano in pubblico i dotti, ma che, segretamente, ha contribuito a creare un clima di tolleranza verso l’ omosessualità. Maometto, dopo i suoi successi religiosi e militari, era circondato da una corte (tutta maschile) composta anche da giovani e giovanissimi. Uno di questi, a nome Zahid, si distingueva per la sua bellezza e la sua grazia. Avvenne così, narra il frammento entrato a far parte della Tradizione sunnita, che un giorno il Profeta      prese per le spalle il discepolo, gli sollevò la tunica che portava come solo indumento e, di sorpresa, lo sodomizzò. Zahid non gradì quella che avvertì, non a torto, come una violenza e osò protestare con Maometto: non era proprio egli stesso che rivelava ai credenti la condanna di Allah per il sesso tra i maschi? Ma il profeta gli replicò che avrebbe dovuto semmai, ringraziarlo,: essere non solo toccato, ma posseduto dall’ inviato divino era un grande e santificante privilegio.
Gli esperti della legge coranica ancora discutono: l’ atto era una concessione particolare del Cielo per Maometto o costituiva un esempio che gli altri credenti potevano imitare?
Guardando alla prassi seguita nei secoli dall’ Islam sunnita, sembra che abbia finito per prevalere l’ ipotesi dell’ esempio che era lecito seguire.
Una conferma autorevole è data dalla poesia araba, dove molto spesso è cantata la bellezza degli adolescenti e la dolcezza degli amori con loro.
Orrore per quelle “ mostruosità” che, per tutto l’ Islam, sono unioni o dirittura matrimoni di uomini con uomini e donne con donne. Ma, da sempre, molti dei Credenti in Allah non disdegnano di sollazzarsi con gli efebi. Del resto i bagni turchi di Istanbul sono celebri da sempre anche per le pratiche omosessuali che vi si tengono. Non è stato lo stesso profeta a cedere alla tentazione?”

( Fonte: Il Timone, Vivaio – Vittorio Messori)

One thought on “L’ Islam e l’ omosessualità, atteggiamenti contrastanti.

  1. Maometto non facevva passare nulla.. Donne, uomini, bambini e pure qualche capra

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.