Esame di coscienza per i figli … e per i genitori.

Esame di coscienza per i figli

• Quando un figlio si fa attendere dai genitori fino alle due o alle tre della notte, non ama i genitori…
• Quando un figlio mangia fuori orario o in silenzio o guardando la televisione o chattando con il telefonino, non ama i genitori
• Costui da grande depositerà i genitori in un ospizio, ( se va bene), perché in casa saranno di peso: infatti chi si comporta così ama i genitori per quello che danno e non per quello che sono. E questo non è amore, ma vile sfruttamento. Com’è diffuso!

Esame di coscienza per i genitori:      

• Un genitore che non trova il tempo per parlare con i propri figli, non ama i suoi figli.
• Un genitore che dice sempre sì ai figli, anche quando le loro richieste sono capricci o evidenti egoismi, non ama i suoi figli.
• Un genitore che riempie i figli di cose inutili per giustificare il proprio disimpegno nel dare valori spirituali e morali, non ama i suoi figli.
• Un genitore che educa i figli alla concorrenza, al guadagno sfrenato, all’ affermazione … senza mai parlare di sacrificio, di servizio, di carità, di altruismo, non ama i suoi figli.
• Un genitore che trova tempo per settimane bianche e vacanze estive, ma non trova mezz’ora per la propria anima e per quella dei figli; un genitore che fa sacrifici per mandare i figli a girare il mondo, ma si guarda bene dall’accompagnarli a visitare un ospedale o un qualsiasi altro luogo di dolore, non ama i suoi figli.
• Un genitore che dice ai suoi figli di andare in Chiesa quando lui non ci va, questo genitore è maestro di ateismo o di indifferenza religiosa: non ama i suoi figli.

Da: Una buona notizia per te, card. A. Comastri – LDC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.