Cosa siamo senza Dio?

Cosa siamo senza Dio? Se non mille granelli di sabbia, smarriti nel deserto e rapiti da un vento di sfiducia, che ogni speranza allontana? Solo Tu, Signore, accogli le nostre infinite solitudini nell’ oasi eterna del tuo amore e consoli ogni cuore illuso dai miraggi della vita.
Cosa siamo senza Dio, se non mille barche alla deriva disperse in un mare di paura, che ci lascia annegare tra i fondali delle incertezze?
Solo Tu, Signore, guidi il viaggio del cuore vagabondo verso porti sicuri. Tu sei l’ unica zattera che ci salva dal naufragio dell’ anima.
Che cosa siamo senza Dio se non mille fiori che appassiscono al primo vento e alla prima pioggia? Chi illuminerà e scalderà i momenti bui e freddi della vita?
Signore Tu sei l’unico vero sole che splende nel giardino inaridito del mondo.

Caterina Famularo 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.