Con rami di ulivo*

 

Tra poco non ci potrà essere alcuna ombra di dubbio sulla tua identità e sul senso unico della tua missione.
Ormai è vicina l’ ora della tua passione, l’ ora della croce, ma anche l’ ora della gloria, l’ ora della oscurità, ma anche della rivelazione.    Sarà proprio osservando il modo in cui muori che il centurione ti riconoscerà come Figlio di Dio: venuto non con la forza, ma nella debolezza, non per schiacciare e colpire, ma per liberare ed amare.
In questa Settimana santa che oggi prende inizio, noi ti accompagniamo con rami di ulivo, sul percorso doloroso della passione e della morte, per condividere la tua risurrezione.

R. Laurita, ridotto da: Servizio della Parola, * titolo di fantasia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.