Chi erano i farisei, e perché erano così negativi?

Gesù ha avuto raramente parole di lode per questo gruppo religioso

Il Nuovo Tesamento mostra chiaramente come Gesù fosse deluso dai farisei. Lo dice varie volte, e si lancia anche in un lungo discorso sottolineando tutte le loro mancanze:

“Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che chiudete il regno dei cieli davanti agli uomini; perché così voi non vi entrate, e non lasciate entrare nemmeno quelli che vogliono entrarci” (Matteo 23, 13).

Ma chi erano i farisei?

La Catholic Encyclopedia offre questa spiegazione:

Setta o fazione politico-religiosa tra gli aderenti al tardo ebraismo che nacque come classe verso il III secolo a.C. Dopo l’esilio, la forma di governo monarchica di Israele era diventata una cosa del passato, e al suo posto gli ebrei avevano creato una comunità che era metà Stato e metà Chiesa. Un crescente senso di superiorità nei confronti delle nazioni pagane e idolatre che li circondavano divenne una delle principali caratteristiche dei farisei. Veniva insegnato loro insistentemente a distinguersi dai propri vicini.

Essenzialmente, potrebbero essere descritti come un partito politico-religioso estremamente zelante minacciato dalla società e che cercava di allontanarsi da chiunque, soprattutto da chi era ritenuto “impuro”.

Una particolare via per la santità per i farisei era creare un “recinto” intorno alla legge mosaica. Questo comportava centinaia di leggi minori volte a tenere la persona lontana dalla violazione di quelle principali, come i Dieci Comandamenti.

In base ad alcuni calcoli, i farisei svilupparono “un sistema di 613 leggi, 365 comandamenti negativi e 248 leggi positive”. Per questa e altre ragioni, Gesù riteneva che i farisei “chiudessero” il Regno dei Cieli, rendendo virtualmente impossibile alla gente di essere giusta agli occhi di Dio.

La corruzione, inoltre, dilagava facilmente tra i leader dei farisei, che divennero ipocriti, dettando leggi che la gente doveva seguire mentre loro non mettevano in pratica ciò che avevano predicato.

Se la maggior parte dei farisei divenne acerrima nemica di Gesù, il Vangelo di Giovanni parla anche di Nicodemo, un fariseo che andò da Lui per ascoltare i suoi insegnamenti e in seguito aiutò Giuseppe di Arimatea a seppellire Gesù.

Philip Kosloski
Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti
In Aleteia

Risultati immagini per farisei

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.